La memoria storica che non deve andare perduta e che deve essere da insegnamento per le future generazioni. Il sindaco di Calvi dell’Umbria Guido Grillini, questa mattina alle ore 12, ha onorato le vittime dell’eccidio del 13 aprile 1944 in cui persero la vita alcuni cittadini calvesi. La cerimonia si è svolta rispettando tutte le norme di sicurezza infatti il sindaco Grillini, in forma ufficiale ma senza presenza di pubblico, ha deposto le corone davanti al monumento accompagnato da rappresentanti della Protezione Civile locale, dal maresciallo dei Carabinieri della Stazione locale Roberto Di Dio, dal vicesindaco Sandro Spaccasassi, dal consigliere Francesco Verdinelli e da rappresentanti della Polizia Urbana locale. “Il giorno 13 aprile 2020, nel 76esimo anniversario dell’ “Eccidio di Calvi”, perpetrato ai danni di inermi cittadini calvesi da un plotone e SS Naziste, il sindaco Guido Grillini, in rappresentanza di tutta la popolazione calvese rende un doveroso omaggio a Carofei Lorenzo, Fabbri Fabrizio, Guglielmi Adolfo, Guglielmi Emilio, Gugliemi Ernesto, Guglielmi Genesio, Guglielmi Igino, Lieto Antonio, Montecaggi Liberato, Pettorossi Angelo, Pielice Pacifico, Ranuzzi Mario, Salvati dott. Domenico, Sernicola Ernesto, oltre a due non identificati”. Sulle note dell’Inno Nazionale, del Silenzio e della Canzone del Piave, il pubblico, rigorosamente da casa, in diretta Internet, ha assistito a momenti molto toccanti. La popolazione calvese si è potuta così unire virtualmente nel ricordo.