“Grazie per quello che fate”: è il messaggio che Matilde, nove anni, ha scritto sul suo salvadanaio donato, di sua iniziativa, all’ospedale di Terni nell’ambito della raccolta fondi promossa per la lotta al coronavirus.

All’interno circa 200 euro, frutto di mance raccolte negli ultimi due anni tra nonni e parenti, che la bimba ternana – alunna di terza elementare della scuola Anita Garibaldi – non ha esitato a donare a chi è impegnato ogni giorno in prima linea.

“Un gesto che ha fatto spontaneamente – spiega il padre Filippo – dopo che, parlando dell’emergenza in famiglia e con le maestre durante la didattica a distanza, ha percepito che c’è bisogno di un contributo da parte di tutti. E’ stata contenta di privarsi di quei soldi per una buona causa”.

Il salvadanaio, tramite il dottor Stefano Donzelli, medico e amico della famiglia, è stato consegnato al commissario straordinario dell’azienda ospedaliera, Andrea Casciari.