Sono arrivati a Sulmona poco prima che scattasse l’emergenza coronavirus. Da allora sono rimasti bloccati nella città abruzzese senza la possibilità di guadagno e senza cibo perché dopo essere stato montato nell’area di via XXV Aprile, il grande Luna Park non è mai entrato in funzione a causa delle restrizioni dei decreti governativi.

Sono dodici famiglie, tutte provenienti da Terni, che compongono la carovana di giostrai, in cui sono presenti anche bambini, alle quali gli operatori della Caritas di Sulmona hanno donato generi alimentari e altri beni di prima necessità, come pannolini, disinfettanti, sapone e quanto utile in questo momento delicato. I giostrai si trovano a Sulmona dallo scorso 21 febbraio.