Sono 17 le unità speciali per la gestione dei pazienti affetti da Covid-19 che non necessitino di ricovero ospedalier che entreranno in funzione in Umbria. Saranno attive sette giorni su sette – dalle 8 alle ore 20 – e impiegheranno all’incirca 44 medici.

“Le unità speciali – spiega il direttore della sanità regionale Claudio Dario – lavoreranno in sicurezza e ci teniamo a rassicurare i medici che sceglieranno di dedicarsi a questa attività. La Protezione civile sta acquistando 500 mila mascherine e si sta adoperando per far sì che le aziende sanitarie abbiano a disposizione i dispositivi di protezione individuale per il personale.

Le 17 unità speciali – prosegue Dario – svolgeranno, in collaborazione con gli eventuali infermieri di riferimento, attività di monitoraggio telefonico e domiciliare presso il domicilio dei pazienti affetti da Covid-19 e anche dei pazienti posti in quarantena per sospetta infezione”.