Nell’ospedale di Perugia è stata trasferita la struttura di degenza di Medicina interna vascolare Stroke Unit (prima al piano 1 del blocco D), ora situata al sesto piano della prima parte dell’edificio, con lo scopo di dedicare nuovi spazi per pazienti affetti da Covid-19.

“Si è trattato di un’attività complessa sia dal punto di vista tecnico-ingegneristico, sia logistico, che ha comportato il trasferimento dell’intero sistema di monitoraggio del paziente e della relativa centrale di controllo a distanza nella postazione medico-infermieristica”, sottolinea una nota dell’ospedale.

Sono stati anche allestiti 16 posti letto per pazienti affetti da patologie complesse e che necessitano, oltre che del monitoraggio continuo, anche di apparecchi elettromedicali particolarmente sofisticati.

Il trasferimento è stato reso possibile per l’accorpamento delle degenze della struttura di Chirurgia vascolare e Chirurgia toracica, con spazi ora utilizzati dalla struttura di Medicina interna vascolare Stroke Unit.