Ammontano ad oltre 5 milioni di euro, le sanzioni elevate – nel corso dell’anno -dagli agenti della polizia locale di Terni per violazioni al codice della strada. Il totale, peraltro ancora non definitivo, parla di 5 milioni 381 mila euro. Lo ha annunciato nel report di fine anno la comandante facente funzioni, Alessandra Pirro in procinto di lasciare il comando di Terni per andare a guidare il corpo della polizia locale di Orvieto.

Dai dati del report si evince, fra l’altro, che 1 milione 872 mila euro rappresentano le sanzioni inflitte per la violazione della Zona a Traffico Limitato; 800 mila euro per la sosta vietata; 520 mila euro per l’eccessiva velocità e 436 mila euro accompagnati alla decurtazione dei punti.

I dati del report sono aggiornati al 20 ottobre per le infrazioni alla ZTL e al 26 novembre per gli autovelox.

“Ringrazio tutti i colleghi per il lavoro svolto con dedizione e per il supporto dato in questi mesi di reggenza molto intensi e produttivi” – ha spiegato la comandante Alessandra Pirro – sottolineando come in chiusura di anno il corpo della polizia locale ternana avrà sicuramente eguagliato, se non superato, il dato del 2018 che ha visto sanzioni per 5 milioni e 657 mila euro. “La vivibilità di Terni – ha aggiunto – passa anche attraverso il non facile lavoro degli agenti della polizia municipale, impegnati su tantissimi fronti, in un compito di prevenzione e di repressione non sempre compresso appieno. Si tratta di un patrimonio di professionalità e competenze che è a disposizione dell’Amministrazione Comunale e della città nel suo complesso”.