Erano probabilmente diretti alla macellazione clandestina i sei cavalli, feriti e sofferenti, sequestrati dalla Polstrada ad Orvieto a quattro uomini laziali, tutti di età compresa tra i 25 e i 35 anni, denunciati per maltrattamenti di animali ed importazione clandestina.

E’ stata una pattuglia della polizia giudiziaria in borghese a notare, nei pressi del centro commerciale Porta di Orvieto, due cavalli tenuti alla briglia da due uomini, a poca distanza dei quali vi erano le altre due persone e, all’interno di un autocarro Daily, gli altri quattro animali. E’ stato poi appurato, insieme a personale dell’Usl Umbria 2, che tutti i cavalli erano sprovvisti di documenti propri e sanitari ed inoltre tre di essi, pur essendo microcippati, avevano documentazione falsa che attestava la provenienza italiana, pur provenendo in realtà da Ungheria e Romania.

foto ANSA