Restano gravi le condizioni della bambina di cinque anni rimasta gravemente ustionata nella serata di ieri nell’incendio avvenuto nell’abitazione dove la famiglia vive alla periferia di Perugia.

A darne notizia è l’ospedale di Perugia dove sono state prestate le prime cure alla piccola, che presentava ustioni di grado elevato in più parti del corpo e che è stata poi trasferita al Policlinico Gemelli di Roma. La nonna della bambina, dopo un iniziale allarme, ha risposto bene alle terapie ed è stata dimessa nella giornata di ieri.

Stamane, il prof. Luca Stingeni, direttore della struttura di Dermatologia dell’azienda ospedaliera di Perugia, in contatto con i sanitari della struttura di Rianimazione del nosocomio romano, ha appreso che prosegue il monitoraggio dei parametri vitali della bimba. La prognosi è riservata.