“Nella Polizia troverai la specializzazione che desideri”, è questo il titolo dell’intervento che il Questore Antonino Messineo terrà il 5 dicembre alle 10.30, presso la Sala Conferenze della Camera di Commercio di Terni, quando parlerà ad una platea di studenti nell’ambito del progetto alternanza scuola-lavoro, per illustrare le ragioni per scegliere un percorso professionale nella Polizia di Stato.

Il rispetto della legalità, il senso civico, aiutare il prossimo e mettersi al servizio della comunità, sono i principi che guidano quotidianamente ogni agente nello svolgimento della propria attività, che insieme allo spirito di sacrificio e alla passione per il proprio lavoro, sono alla base della scelta di entrare in Polizia.

Principi che sicuramente aveva anche Emanuela Loi, la prima donna della Polizia di Stato uccisa in servizio nella strage di via D’Amelio, e che verranno illustrati nell’occasione dai suoi familiari – il fratello Marcello e la nipote Emanuela, che ha fatto il concorso in Polizia – in città in occasione degli eventi celebrativi per la scopertura della targa in ricordo di Emanuela nel parco a lei intitolato in Viale Trento e per l’anniversario dei 60 anni dell’ingresso delle donne nella Polizia di Stato.

Nonostante la tragedia che ha colpito la famiglia Loi, la nipote, nata pochi mesi dopo la morte della zia, di cui ne porta il nome, ha scelto la stessa professione, proprio perché convinta che solo attraverso la legalità e il rispetto delle leggi si può vincere il crimine.