Tutelare la salute dei lavoratori e diffondere la cultura della prevenzione dalle dipendenze: è con questo obiettivo che Ast, organizzazioni sindacali e Usl Umbria 2 hanno firmato stamani a Terni il protocollo d’intesa “Prevenzione d’acciaio”.

Il documento prevede interventi formativi e divulgativi in acciaieria tenuti da esperti dell’azienda sanitaria, incontri con tutti i lavoratori in riunioni di sicurezza all’interno dell’orario di lavoro, campagne informative e di sensibilizzazione, oltre alla creazione di uno sportello di ascolto gestito da operatori competenti al quale possono accedere su base volontaria i dipendenti Ast, i lavoratori delle ditte in appalto all’interno dello stabilimento e i loro familiari, garantendo privacy e anonimato.

Previsti anche incontri per orientare sui servizi di assistenza e di cura rivolti alle dipendenze da alcool, sostanze stupefacenti e ludopatia e sul tema “Il lavoratore come genitore”, rivolti anche ai familiari.