Visita questa mattina del sindaco Leonardo Latini all’interno della casa circondariale di Terni, dove ha incontrato il direttore della struttura, Luca Sardella, e una delegazione del personale della polizia penitenziaria.

“Il carcere di Terni – scrive Latini in una nota al termine della visita – sta vivendo una fase molto difficile a causa del prospettato aumento del numero dei detenuti e per le carenze strutturali della pianta organica del personale, assolutamente insufficiente a gestire una popolazione carceraria di oltre 500 detenuti. Siamo di fronte a una carenza di oltre 100 unità sul fronte del personale addetto, che comporta gravi disagi gestionali, ma soprattutto problemi per la sicurezza stessa della struttura, a fronte di impegni sempre più gravosi e complessi”.

Per questo il sindaco si impegna “a riferire sulla situazione al nuovo prefetto, come uno dei problemi prioritari da prendere in considerazione”. “Inoltre – conclude la nota di Latini – svolgerò un’azione di sensibilizzazione nei confronti dei parlamentari e del governo, anche attraverso passi formali”.