Era entrato due giorni fa in un’agenzia immobiliare del centro cittadino, fingendosi interessato a prendere in affitto una casa, ma quando era uscito, aveva portato via il cellulare che il titolare dell’agenzia aveva poggiato sulla scrivania.

Immediata la segnalazione alla Polizia la quale in base agli elementi che l’uomo aveva fornito al momento della trattativa, ha intuito di chi potesse trattarsi mettendosi alla sua ricerca.

Il giovane, un 30enne ternano con precedenti penali, è stato rintracciato così presso la sua abitazione ed è stato convinto dagli agenti a riconsegnare il telefono che aveva rubato; la cosa però non gli ha evitato una denuncia per furto.