E’ deceduta ieri all’ospedale di Terni la 74enne donna ricoverata – nei giorni scorsi – insieme al marito dopo aver mangiato del risotto, da lei preparato, con dei funghi che erano stati raccolti nella zona di Labro, nel reatino.

In ospedale anche il marito, che ha accusato forti dolori addominali, nausea e vomito.

Nei giorni scorsi si era registrato un altro caso legato alla ingestione di funghi, quello riferito ad una coppia di coniugi ternani ultraottantenni rimasti intossicati dopo aver mangiato un risotto condito con funghi raccolti in valnerina – fra cui la temuta Amanita Falloide. Il loro quadro clinico sarebbe decisamente migliorato tanto da essere dichiarati fuori pericolo. Il loro figlio 50enne era stato invece subito dimesso.