Il Sindaco di Terni Leonardo Latini, si è recato questa mattina, alle 9,30, presso la locale Questura, per commemorare nel giorno del loro funerale – anche a nome dell’intera comunità ternana – gli agenti della Polizia di Stato, Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, uccisi in servizio a Trieste il 4 ottobre scorso.

Il minuto di silenzio, seguito alla deposizione del mazzo di fiori sotto la targa posta in Questura, è stato squarciato dal suono delle sirene delle pattuglie delle Volanti.

“Sappiamo che il rischio fa parte del nostro lavoro – ha detto il Questore di Terni Antonino Messineo – ma perdere la vita in questo modo lascia senza parole. In questi giorni di lutto, non sono mancate manifestazioni di affetto e di conforto da parte delle istituzioni – ha continuato il Questore – così come da parte dei cittadini, che sono venuti in Questura a lasciare fiori e candele, un segno del forte legame che c’è fra la città e la Polizia di Stato

Il Sindaco Latini ha avuto parole di elogio per il sacrificio e l’impegno che il personale della Polizia di Stato mette quotidianamente nel proprio lavoro. “Il mio – ha aggiunto – è un piccolo gesto per ringraziare la Questura del servizio che rende alla Città di Terni”.