Ha suscitato grande cordoglio, a Terni, la notizia della morte di Augusto Visconti, noto imprenditore e uomo di cultura, avvenuta questa mattina a causa dell’aggravarsi della malattia che lo aveva colpito. Aveva 76 anni. Titolare dell’omonima tipolitografia di famiglia, che ha operato per lunghi anni in Via Campofregoso, Augusto Visconti era stato il propulsore di interessanti esperienze culturali negli anni ’70 e ’80, come quelle del cinema Primavera e del Typocinet, cinema d’essai e piccolo teatro ricavato in un locale proprio nei pressi della tipografia.

Visconti era un amico di Radio Galileo e Tele Galileo che con lui avevano portato in stampa la prima esperienza editoriale delle edizioni Galileo, intitolata “Come un Fiume”, di Francesco Nulchis e Giuseppe Magroni, ma anche le celebri cartelle del Tombolone, il popolare gioco d’inizio d’anno sono state stampate – per decenni – dalla sua tipografia.

All’hospice di viale Trento, è stata allestita una camera ardente che può essere visitata sia oggi che domani, dalle 8 alle ore 20.

Ai familiari vanno le nostre più sentite condoglianze per la grave perdita.