Malore nel primo pomeriggio di oggi per Lena Dodaj, in sciopero della fame da martedì scorso a Terni per chiedere chiarezza sulla morte del figlio Maringleno, l’operaio 25enne vittima di un incidente sul lavoro avvenuto nell’ottobre 2011 a Narni Scalo.

La donna, che da questa mattina si trova di nuovo accanto alla tomba del figlio al cimitero di Terni, è stata soccorsa da un’ ambulanza del 118, ma ha rifiutato di essere trasportata al pronto soccorso dell’ ospedale Santa Maria.

“Mi sento debolissima, ma voglio rimanere qui” commenta, decisa a portare avanti la sua protesta “fino a che – dice – non avrò spiegazioni sul perché è morto mio figlio”.