Ha cominciato lo sciopero della fame annunciando che non intende muoversi dalla tomba del figlio nel cimitero di Terni, Leda Dodaj, madre di Maringleno, un operaio di origine albanese morto a 25 anni, il 18 ottobre del 2011, dopo essere precipitato dal tetto di una ditta di Narni Scalo.

La donna chiede di “fare piena luce” sulla vicenda, in particolare sulle ultime ore del giovane all’ospedale di Terni. All’agenzia ANSA ha detto di essere decisa a dormire all’interno della cappella nella quale il figlio è stato sepolto.