Ordinanze di custodia cautelare in carcere per tre albanesi e due tunisini (alcuni già arrestati e altri ricercati) al termine di un’articolata indagine della guardia di finanza di Perugia su quella che è ritenuta una vasta attività di traffico internazionale e smercio di eroina, cocaina, hascisc, oppio e droghe sintetiche nel capoluogo umbro.

L’operazione è stata avviata monitorando gli spostamenti di un perugino che, di ritorno dal Marocco, è stato arrestato con un ingente carico di hascisc, mentre a casa le fiamme gialle gli hanno sequestrato oppio, cocaina e ketamina liquida.

Complessivamente sono stati eseguiti quattro arresti in flagranza e denunciate 12 persone, accertati 97 episodi di spaccio e recuperati oltre 3 chili di droga (1.700 grammi di hascisc, 600 di eroina, 220 di oppio e 36 di cocaina, oltre a 700 millilitri di ketamina liquida), destinate alle piazze di spaccio cittadine, che avrebbero fruttato circa 100.000 euro.