Approfittando di copie di documenti di alcuni loro ignari clienti, di cui erano in possesso grazie a precedenti richieste di finanziamento, richiedevano a loro nome nuovi finanziamenti, incassando l’importo, senza ovviamente pagare le rate.

Dopo mesi di indagini, che hanno permesso di ricostruire ed analizzare più di un anno di movimenti finanziari, i carabinieri di Bettona sono riusciti ad individuare i responsabili e quindi denunciare, una coppia di Foligno, titolare di una rivendita di elettrodomestici a Bastia Umbra.

L’indagine – spiegano i militari – era scaturita dalla denuncia di un cittadino di Bettona che, vedendosi richiedere del denaro da una nota società finanziaria, si è rivolto ai carabinieri, riuscendo così a dimostrare la propria estraneità alla vicenda.

Sono in corso ulteriori accertamenti al fine di individuare altre ignare vittime della coppia.