E’ un cittadino bulgaro classe ‘88, residente a Terni, incensurato, l’uomo arrestato dai poliziotti della Sottosezione Polizia Stradale di Bari Sud. Mercoledì mattina, sull’autostrada A/14 nei pressi dell’area di Servizio “Murge Nord”, una pattuglia della Polizia Stradale ha sottoposto a controllo un autocarro, condotto dal 31enne bulgaro D. N. A. la sue iniziali, che percorreva l’autostrada in direzione nord, diretto presso l’Umbria, probabolmente la sostanza sarebbe stata poi spacciata nel ternano. Sin da subito l’uomo, che viaggiava da solo, è apparso nervoso ed insofferente; insospettiti, i poliziotti hanno deciso di effettuare un controllo più accurato allertando anche i colleghi della Squadra di Polizia Giudiziaria e le Unità Cinofile della Polizia di Stato, prontamente giunti sul posto.

Durante l’esame documentale e l’ispezione del veicolo, l’attenzione degli agenti si è concentrata su una struttura metallica, utilizzata per il trasporto di vetri o infissi, non chiaramente rilevabile dalla carta di circolazione ed assicurata con dei bulloni, in modo maldestro, al cassone del mezzo; smontata la struttura, i poliziotti hanno scoperto la presenza di un doppio fondo all’interno del quale erano occultati 50 involucri, imballati con pellicola in cellophane trasparente, contenenti ben 84 Kg di marijuana. La sostanza stupefacente ed il veicolo sono stati sequestrati mentre l’uomo è stato arrestato e condotto presso il carcere di Bari.