Un 30enne residente a Perugia è stato arrestato dai carabinieri, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare, per una rapina avvenuta nei pressi dell’ospedale di Pantalla il 2 agosto scorso, ai danni di una donna di 65 anni che era stata strattonata ed era caduta a terra, e alla quale era stata strappata la collana che aveva al collo. La donna, che aveva tentato di opporre resistenza, aveva riportato lesioni giudicate guaribili in sette giorni.

I carabinieri della compagnia di Todi, a conclusione di una delicata attività investigativa, coordinata dalla procura della repubblica presso il tribunale di Spoleto, hanno dato esecuzione all’ordinanza per rapina e lesioni personali aggravate, emessa dal giudice delle indagini preliminari.

Il rapinatore, secondo la ricostruzione degli investigatori, dopo aver individuato e seguito la vittima in prossimità dell’ospedale, ne aveva studiato i comportamenti e appena si è presentato il momento propizio è entrato in azione.