Il consigliere comunale ternano del Pd, Valdimiro Orsini, interviene sulla questione della sicurezza lungo le strade cittadine, chiedendo al Comune di Terni di “garantire almeno il funzionamento dei semafori”.

L’esponente della minoranza, prende spunto dal “significativo incidente di ieri sera all’incrocio tra via Turati e via Lungonera Savoia, che ha coinvolto ben tre auto e provocato diversi feriti, fortunatamente non gravi che – spiega Orsini – è avvenuto in un incrocio che vede da giorni non funzionare l’impianto semaforico. Si tratta – attacca il consigliere Pd – di un atto di sciatteria amministrativa grave. La città sicura non passa attraverso i proclami o l’odio verso gli immigrati, la Terni sicura che vogliamo – sostiene Orsini in una propria nota – è fatta di cittadini che possono muoversi in sicurezza anche in auto. Invece di pensare alle poltrone e alle lotte intestine al centrodestra – conclude – il sindaco e la giunta si occupino della città”. Evitino il solito piantarello delle risorse che non ci sono, perché riparare un semaforo è un costo contenuto, irrisorio, a fronte dei 430 mila euro l’anno di sole indennità che costa questa giunta ai Ternani, un costo della cattiva politica che non è stato ridotto neanche dall’ultimo rimpasto che ha visto la conferma dello stesso numero di amministratori. Sul tema dei costi della giunta e sulle mancate entrate siamo pronti – se dovesse servire – a fornire ulteriori elementi”.