Ha avuto un lieto fine l’avventura di un cucciolo di cane che ha vagato per cinque giorni tra gli anfratti delle sponde del fiume Nera, dove era finito sfuggendo al controllo della sua padrona e da dove non era in grado di risalire.

Già nei giorni scorsi, vi avevamo documentato l’intervento – avvenuto nella zona di Ponte Carrara – dei vigili del fuoco di Terni, anche con personale specializzato SAF, nel tentativo di recuperare l’animale che, evidentemente spaventato da quanto stava accadendo, era riuscito a far perdere le sue tracce anche ai soccorritori. Ma i vigili del fuoco non avevano affatto dimenticato la bestiola e stamane, sono riusciti nell’impresa di recuperare il cane che – in questi giorni – aveva trovato cibo e riparo nella zona tra via Campofregoso e via dell’Argine. L’animale è stato ora affidato alle cure del servizio veterinario della Usl Umbria 2.