“La crisi di Governo preoccupa molto, perché ogni avvicendamento ha comportato ulteriori rallentamenti nella ricostruzione post terremoto”. Lo ha detto il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, commentando quanto sta accadendo a livello politica nazionale.

E sull’ipotesi se andare al voto subito o ad anno nuovo non ha dubbi: “Meglio la soluzione più rapida, prima ricominciamo meglio è”. “Magari – ha aggiunto – troveremo finalmente l’attenzione di cui non abbiamo fin qui potuto godere”.

Sull’avvicendamento tra un governo e l’altro – nel post sisma si sono susseguiti tre presidenti del Consiglio, Matteo Renzi, Paolo Gentiloni e Giuseppe Conte – il sindaco ha ricordato che “ogni passaggio ha creato mesi e mesi di fermo totale e un lentissimo riavvio con grandi difficoltà da parte dei territori colpiti nel trovare interlocutori in grado di far mantenere a Governo e Parlamento le azioni che venivano dichiarate necessarie dopo ogni incontro”.