Si è svolta oggi, presso la Prefettura di Terni, una riunione del Comitato Operativo per la Viabilità per la definizione delle misure da adottare in conseguenza della chiusura della A1 nel tratto Fabro-Orvieto che avrà luogo, in entrambe le carreggiate, dalle ore 23 di oggi alle ore 6 di mercoledì 7 e dalle ore 23 dello stesso mercoledì 7 alle ore 6 di giovedì 8 p.v., per l’effettuazione dei lavori di ripristino del cavalcavia autostradale n. 315 sito al km 432+724, nel territorio del Comune di Ficulle.

Nel corso dell’incontro sono stati approfonditi e condivisi, in particolare, gli aspetti relativi ai percorsi alternativi; al riguardo, è stato concordato che quello consigliato è, in direzione Nord, uscita casello Orte e percorrenza della SS 675, della SS 3 Bis e del R.A. 06 con rientro in A/1 al casello Valdichiana, e viceversa in direzione Sud.

È stato, altresì, concordato che il traffico pesante in direzione Nord che si trovi in uscita al casello di Orvieto sarà deviato sulla SS. 205 e poi sulla SS 448 in direzione Todi con rientro sulla SS 3 Bis. Viceversa, i mezzi pesanti che si trovino ad uscire al casello di Fabro in direzione Sud saranno deviati sulla SS 71 Umbro Casentinese con rientro in A/1 al casello di Orvieto.

Sono stati, inoltre, definiti gli aspetti relativi alla comunicazione circa la viabilità alternativa, che sarà curata dalla Società Autostrade; all’apposizione dell’apposita segnaletica da parte dell’Anas e alle ulteriori misure, anche di vigilanza stradale, da adottare per garantire un ordinato scorrimento del traffico e minimizzare i disagi all’utenza.

Alla riunione hanno partecipato i rappresentanti di Forze dell’Ordine, Compartimento Polizia Stradale, Protezione civile regionale, Vigili del Fuoco, Anas, Società Autostrade per l’Italia e Comuni di Orvieto, Fabro e Ficulle, interessati per territorio.