Anche quest’anno il movimento podistico di Terni scende in campo con una iniziativa di straordinario significato culturale oltre che sportivo per non dimenticare quella immane tragedia consumatasi alla Stazione di Bologna il 2 agosto 1980 quando una bomba fece strage di tanti innocenti cittadini compreso il nostro concittadino Sergio Secci. Un impegno che i podisti hanno sempre onorato in tutti questi anni partecipando nel tempo a tante iniziative in varie parti d’Italia.

A tal proposito, il presidente dell’Amatori Podistica Terni, Fabio Laoreti, ricorda le 31 staffette Firenze – Bologna che hanno visto diverse centinaia di podisti percorrere nel buio della notte il passo della Futa fino a Bologna, ma anche le 6 staffette “San Marino – Bologna” insieme a tanti podisti della Romagna e non solo. Dal 2013 l’Amatori Podistica Terni ha deciso di coinvolgere più la città e cosi’, dando appuntamento alle 20.30 di questa sera al camposcuola, nel consueto allenamento collettivo settimanale, tanti appassionati a ricordare questo drammatico evento.