Aveva tracce di anfetamine, cocaina e cannabinoidi nel sangue il 33enne dominicano arrestato dopo aver ferito ieri mattina, un carabiniere del Nucleo operativo radiomobile di Terni nel corso di una colluttazione avvenuta nella zona della rotatoria tra via Eugenio Chiesa e via Curio Dentato, in pieno centro.

Era già conosciuto come assuntore e aveva dei precedenti di polizia legati allo spaccio. Ha passato la prima notte nel carcere di Sabbione, dove è rinchiuso con le accuse di tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale, in attesa di essere interrogato. Ieri gli investigatori non hanno potuto ascoltarlo in quanto ancora in stato di alterazione. L’uomo, residente ad Avezzano, in provincia de L’ Aquila, vive da circa un anno con la compagna a Terni, dove lavora come operaio saltuario.

Sta meglio, intanto, il militare ferito, il 55enne appuntato scelto Mario Palleschi, sottoposto ieri ad un intervento chirurgico per rimuovere la pallottola che lo ha colpito ad un piede. Rimane ricoverato all’ospedale Santa Maria con una prognosi di guarigione di 30 giorni.