Aveva nascosto quasi tre etti di marijuana nel passeggino della figlia, un richiedente asilo nigeriano di 25 anni arrestato dalla squadra mobile dopo essere stato fermato con tutta la famiglia alla stazione di Terni.

L’uomo – riferisce la questura – era in compagnia della moglie, anche lei nigeriana, e dei due figli, mentre si stava dirigendo

a prendere il treno per Rieti, dove risiede con la famiglia. Ad insospettire gli agenti della terza sezione è stato il suo atteggiamento nervoso, che li ha spinti al controllo. All’interno del materassino del passeggino è stato quindi scoperto un grande involucro, contenente la droga, poi sequestrata.

Il giovane, già inquisito per ricettazione, stamani è stato giudicato con rito direttissimo e condannato ad un anno con la

condizionale. Il giudice ha inoltre disposto nei suoi confronti la misura del divieto di ritorno per tre anni nel comune di Terni. La moglie è invece risultata estranea ai fatti.