Ammonta ad una decina di milioni di euro l’investimento che il Consorzio di Bonifica Tevere-Nera ha fatto nel corso degli anni per la messa in sicurezza del tratto centrale di Terni del fiume Nera. I lavori hanno consentito nella messa in sicurezza di un vasto tratto lungo l’asta cittadina del Nera, ed hanno interessato, fra le altre strutture, anche la scuola De Filis fino ad arrivare a Via Vanzetti.

“Un’area dove si registrava il più elevato rischio idraulico esistente, con classe R4”, ha detto il presidente del Tevere-Nera, Massimo Manni, in occasione della gommonata organizzata sabato scorso dal Consorzio per recuperare l’iniziativa annullata il 18 maggio a causa del maltempo. I lavori – ha aggiunto – si inseriscono in un progetto più complessivo che vede interventi consistenti anche nella zona di Maratta per mettere al sicuro le aree industriali”.