Ripristinato, in tutte le aree di degenza dell’Ospedale di Terni, il funzionamento dei condizionatori. A dirlo è l’azienda ospedaliera ternana in una propria nota.

“I disservizi – spiega il commissario Maurizio Dal Maso scusandosi con utenti e operatori – sono dipesi dalla ‘non completa operatività dell’area tecnica aziendale e dei fornitori esterni che, nonostante fossero stati avvisati già a maggio, non sono riusciti a concludere in tempo utile le operazioni necessarie a garantire il corretto raffrescamento di tutte le aree di degenza”.

La centrale del freddo – spiega la nota – è già stata ampliata e sta alimentando le unità fisse, che vengono progressivamente installate nelle stanze dei vari reparti. Per far fronte alle alte temperature l’azienda ospedaliera ha inoltre già integrato di altre 20 unità il numero di climatizzatori portatili.