Gli agenti del II Gruppo Parioli hanno rintracciato l’automobilista che si era reso protagonista nella mattinata di lunedi della condotta incivile, oltreché vietata e pericolosa, a bordo della propria auto sulla scalinata di Valle Giulia a Villa Borghese. Il Gruppo di zona, ricevuta la segnalazione di un’auto che era stata vista scendere dai gradini della scalinata “Bruno Zevi”, avviava immediatamente le opportune verifiche per accertare i fatti e rintracciare al responsabile.

Dopo aver acquisito da un cittadino le immagini video che immortalavano la scena, e ascoltate le testimonianze, gli agenti si mettevano alla ricerca del possibile domicilio del proprietario del veicolo, la cui residenza risultava nella zona di Milano. Risaliti all’abitazione della madre, non distante dal luogo dei fatti, si portavano sul posto individuando l’auto, una Fiat Panda, parcheggiata nelle vicinanze, che riportava alcuni danni compatibili con l’azione illecita. Il responsabile è stato intercettato dagli agenti della Polizia Locale di Roma sotto casa dopo alcune ore di appostamento. Si tratterebbe di un uomo d’affari del nord Italia G.D., 47 anni si è giustificato dicendo che andava di fretta, l’uomo rischia una denuncia per danneggiamento e sanzioni per violazioni al codice della strada.