Anche San Venanzo ha emanato l’ordinanza che vieta la vendita di bevande in contenitori di vetro durante le manifestazioni pubbliche.

Nell’atto firmato dal sindaco è fatto assoluto divieto di somministrare e vendere bevande in bottiglie di vetro e lattine. La somministrazione deve avvenire in bicchieri di carta o di plastica nei quali le bevande devono essere versate direttamente da chi effettua la somministrazione o vendita.

La mancata osservanza delle disposizioni – spiega il comune del ternano – verrà punita con una sanzione amministrativa che va da 25 a 500 euro.