Per anni ha picchiato la moglie anche quando era incinta e poi davanti alle loro due figlie piccole, minacciandola di morte o di sfregiarla con l’acido se avesse deciso di lasciarlo. Nei confronti dell’uomo, un moldavo di 44 anni – che in una occasione – rientrato in casa completamente ubriaco, avrebbe persino tentato di soffocare la moglie con un cuscino – è stata eseguita la misura cautelare del divieto di avvicinamento all’abitazione e ai luoghi abitualmente frequentati dalla donna e dalle due figlie.

Al termine di una articolata indagine condotta dalla squadra mobile della questura di Perugia è stato infatti contestato all’uomo il reato di maltrattamenti in famiglia ai danni della moglie, con l’aggravante di aver fatto assistere le due figlie a svariati episodi di violenza fisica e psicologica.

La donna e le due figlie minori sono state collocate in una struttura protetta.