C’è anche l’ex direttore generale dell’ospedale di Perugia, Walter Orlandi, tra gli indagati per turbativa d’asta nell’ambito di un’inchiesta della procura relativa ad un appalto per i lavori di adeguamento sismico del Santa Maria della Misericordia. La stessa ipotesi di reato viene contestata dal pubblico ministero Manuela Comodi, al direttore amministrativo del nosocomio, Maurizio Valorosi, e a una terza persona. Tutti hanno ricevuto l’avviso della proroga delle indagini da parte del magistrato inquirente.

“Venerdì scorso il dottor Orlandi – ha detto il suo avvocato, Franco Libori – ha ricevuto la richiesta di proroga delle indagini preliminari in cui è indicata la norma che si presuppone violata nel maggio 2014. Il mio assistito è tranquillo – ha aggiunto il legale – perché non ha commesso alcun illecito ed è sicuro di chiarire al più presto la sua posizione”.