Comune di Terni al lavoro per limitare il più possibile i disagi alla circolazione veicolare nella zona della Cascata delle Marmore, creati – in occasione del ponte festivo del 25 aprile – dalla notevole presenza di visitatori. Fatto confermato anche dai numeri che parlano di 8.200 ingressi registrati nel periodo pasquale.

In una recente riunione, gli assessorati al turismo, alla viabilità e alla polizia municipale di Palazzo Spada, oltre all’attuale gestore dell’area della Cascata, hanno disposto – da ieri e fino al 1° maggio – un servizio navetta su un nuovo parcheggio di attestamento situato in vocabolo Isola, nella zona industriale di Arrone, che sarà opportunamente segnalato con un’apposita cartellonistica. L’obiettivo del Comune di Terni, è quello di sperimentare una ulteriore soluzione per decongestionare il traffico e i parcheggi più a ridosso del parco della Cascata. Gli amministratori stanno cercando anche di ovviare al problema di indicizzazione di Google Maps, che condurrebbe la maggior parte dei veicoli dei turisti nell’area superiore della Cascata, in prossimità dell’abitato di Marmore e dei Campacci, creando la congestione del traffico nella zona.

Sul versante del controllo della viabilità, la Polizia Municipale, di concerto con tutte le Forze dell’Ordine, la Questura e la Prefettura, ha disposto un incremento del numero delle pattuglie di polizia Locale impegnate nei servizi sia sulla strada statale Valnerina che sulla strada per Piediluco, comunque in prossimità dei belvedere inferiore e superiore della cascata, su alcuni snodi stradali strategici. In tutto gli agenti impegnati nella giornata del primo maggio saranno 42, dei quali circa 24 nelle aree turistiche, su più turni tali da coprire l’intera giornata senza interruzione