Per il deputato di Forza Italia e portavoce dei gruppi azzurri di Camera e Senato, Giorgio Mulé, “la responsabilità della politica impone dopo i gravi provvedimenti della magistratura di restituire serenità ai cittadini dell’Umbria. Gli arresti che colpiscono il cuore dell’amministrazione regionale e della sua maggioranza – afferma – descrivono un sistema criminale che toccherà alla magistratura giudicare. Quel che è certo – sostiene il forzista Mulè – è che mai come in questo caso i tempi della giustizia non possono corrispondere a quelli della politica. Si vada ad elezioni nel più breve tempo possibile con un atto di responsabilità della presidente Marini”.

“Credo che si debba andare a nuove elezioni perché si è conclusa la stagione dello strapotere del Partito democratico attraverso la macchina organizzativa della Regione Umbria che serviva ad assumere persone per controllare politicamente il territorio e per questo chiediamo un rinnovamento”: così il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, a Perugia per partecipare al congresso provinciale di Forza Italia. Partito del quale è vicepresidente.