E’ stato bloccato mentre consegnava droga “a domicilio” ed è stato trovato in possesso di 50 grammi di cocaina, contenuta in 48 involucri in cellophane termosaldati, e di diverse centinaia di euro, un italiano di 35 anni, che è stato arrestato in Altotevere.

Nel corso della stessa operazione gli agenti del commissariato di Città di Castello hanno denunciato a piede libero altri cinque giovani – tutti italiani e residenti a Città di Castello, Sansepolcro (Arezzo) e San Giustino – nelle cui abitazioni sono stati trovati alcune dosi di stupefacente e bilancini di precisione.

L’attività di indagine era stata avviata circa tre mesi fa. Lo spettro d’azione del 35enne – ha riferito la polizia – copriva una vasta zona che comprendeva tutta l’alta valle del Tevere. Lo spaccio era spesso gestito tramite chat on-line, attraverso le quali gli acquirenti facevano i loro ordini.