Si è gettato nel fiume Nera per evitare un controllo della polizia, un tunisino di 33 anni tratto in salvo, la notte scorsa, grazie all’intervento dei vigili del fuoco.

L’episodio è accaduto intorno alle 23,30, a ponte Garibaldi. L’uomo, già inquisito in passato, alla richiesta di documenti da parte di una pattuglia della squadra volante, si è tuffato in acqua per poi nuotare fino ad un chilometro più a valle.

E’ stato quindi recuperato, dopo alcune ricerche, nei pressi di ponte Allende dai soccorritori acquatico fluviali, scesi con il gommone. Il tunisino – riferiscono i soccorritori – era in buone condizioni, ma provato. E’ stato soccorso dal 118 che lo ha condotto all’ospedale Santa Maria di Terni per le cure del caso.