Una città e una provincia “sufficientemente sicure”, con “qualche sofferenza che affrontiamo continuamente, per quanto riguarda consumo e spaccio di droga”, ma anche una città che “vive situazioni che sono originate dalla marginalità”, con aumento degli interventi per ubriachezza, disturbi psichici, conflittualità nelle famiglie tra coniugi e genitori e figli. È il passaggio saliente del saluto del questore di Perugia Giuseppe Bisogno, destinato a reggere la Questura di Bari.

“Sono arrivato a Perugia – ha aggiunto – con il proposito di trasmettere serenità nell’ambiente di lavoro della Questura e presentarci come articolazione della Polizia di Stato affidabile e credibile, attraverso il nostro operato quotidiano e la tempestività delle risposte che si potevano dare alla cittadinanza. Credo – ha concluso Giuseppe Bisogno – di esservi riuscito”.