Un sequestro con contestuale confisca di beni per circa 400 mila euro, è stato eseguito da Polizia e Guardia di Finanza di Perugia a carico di un italiano di 37 anni ritenuto dedito da anni a traffici illeciti ed all’accumulo dei relativi proventi. A suo carico è stato disposto anche l’obbligo di soggiorno in città per tre anni.

I provvedimenti sono stati applicati come misure di prevenzione previste dal Testo unico antimafia e in esecuzione di un provvedimento emesso dal tribunale di Perugia.

Il sequestro ha riguardato – riferiscono gli investigatori – un immobile di 150 metri quadri e il relativo appezzamento di terreno a destinazione urbanistica di 3.580 in località Colombella, beni ritenuti di “ingiustificata provenienza”.

I provvedimenti sono stati adottati dopo che il questore Giuseppe bisogno ha avanzato al tribunale la proposta di applicazione della misura di prevenzione personale, nonché quella patrimoniale, basata sugli esiti degli accertamenti eseguiti dalle fiamme gialle.