La squadra mobile di Perugia ha arrestato un 40enne di origini tunisine per avere spacciato eroina a una donna poi morta dopo il rientro in carcere dopo avere usufruito di un permesso premio.

La polizia, grazie a una complessa attività di indagine, è quindi riuscita a risalire a presunto responsabile della cessione della droga rivelatasi fatale. Il gip ha così emesso una ordinanza di custodia cautelare in carcere in base alla quale è stato arrestato il tunisino, risultato già inquisito in passato. E’ accusato di spaccio continuato.