Cinque ragazze sono state fermate e denunciate, ad Orvieto, in diverse operazioni condotte dalla Squadra Volante e dalla Squadra Anticrimine del locale Commissariato di Polizia impegnate nel contrasto del cosiddetto “pendolarismo criminale”.

Si tratta di giovani romene, provenienti dai campi nomadi di Roma, di età compresa tra i 22 ed i 28 anni, tutte numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio, fermate mentre si trovavano nei quartieri di Orvieto Scalo e Ciconia, zone in cui erano stati segnalati dei furti.

Erano già state fermate negli anni scorsi e nei loro confronti era stato emesso il provvedimento del divieto di ritorno ad Orvieto, misura questa non rispettata, motivo per cui è immediatamente scattata la denuncia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Terni ed il successivo allontanamento dalla città del Duomo.