I carabinieri della compagnia di Spoleto hanno tratto in arresto l’ex amministratore unico e legale rappresentante della Umbria Olii, Giorgio del Papa.

Nei suoi confronti è infatti diventata definitiva ed esecutiva la sentenza di condanna per omicidio colposo emessa dalla Corte d’Appello di Firenze, nell’ambito del procedimento penale relativo all’esplosione avvenuta il 25 novembre 2006 a Campello sul Clitunno, nella sede della raffineria, nella quale morirono tre operai e il titolare di una ditta esterna di lavori di manutenzione.

Dopo le formalità di rito, del Papa è stato accompagnato nella casa circondariale di Spoleto dove dovrà scontare una pena di quattro anni, nove mesi e 15 giorni di reclusione.