Si indaga a tutto campo, da parte di carabinieri e vigili del fuoco, in merito all’incendio divampato in un appartamento di via Malnati a Terni, dove risiede un settantunenne, rimasto ustionato non gravemente. La prima ipotesi è che le fiamme siano state causate da un’ esplosione, non si esclude dovuta ad una fuga di gas.

Accertamenti sono stati compiuti all’interno dell’abitazione, andata completamente distrutta, ma altre verifiche sono in corso attraverso le testimonianze dell’anziano e degli altri residenti dell’edificio. All’interno dell’abitazione è stata anche rilevata la presenza di sostanze infiammabili.

L’intero stabile rimane intanto inagibile. Oltre all’appartamento direttamente coinvolto dalle fiamme, i vigili del fuoco stanno verificando anche quelli vicini, sottostanti e soprastanti, tenuto conto dei danni provocati alle strutture orizzontali, in particolare solai e pavimenti, che potrebbero averne compromesso la stabilità.

AGGIORNAMENTO

A seguito di un incendio sviluppatosi in condominio di Terni, nella mattina del 1 marzo sono giunti al pronto soccorso dell’ospedale di Terni tre persone. Un uomo e una donna sono stati dimessi nel corso della mattinata stessa, dopo aver effettuato tutti gli accertamenti del caso. L’uomo di 70 anni, che era stato trasportato al pronto soccorso 118 pochi minuti dopo le ore 9:00, è attualmente ricoverato in medicina d’urgenza con ustioni di secondo grado sul 15% del corpo, in particolare sul viso.