Terzo rinnovo per il protocollo d’intesa fra Regione Umbria e USR, l’Ufficio scolastico regionale, condiviso con le associazioni di famiglie di minori affette dalle patologie croniche, per la somministrazione di farmaci salvavita a scuola.

Nel salone d’Onore di Palazzo Donini, a Perugia, la firma di un nuovo accordo che mette in pratica – è stato sottolineato – una “collaborazione importante, attivata solo da sei Regioni in Italia, utile a garantire risposte adeguate ai bisogni di salute di bambini e ragazzi che soffrono di particolari patologie croniche, come diabete, epilessia, crisi convulsive, asma e allergie, assicurando loro una esperienza scolastica serena”. Ed i bambini coinvolti sono numerosi: circa 250 contando solo quelli diabetici.

L’obiettivo – è stato detto – è quello di assicurare ad alunni e studenti la corretta somministrazione dei farmaci salvavita per la continuità terapeutica ed eventuali misure di prevenzione durante l’orario scolastico.