Sta facendo molto discutere quanto sarebbe accaduto in una scuola elementare del folignate, dove un maestro supplente avrebbe indicato ai compagni un alunno di colore dicendo “guardate quanto è brutto”. Il bambino sarebbe poi stato fatto mettere davanti alla finestra, con le spalle alla classe.

“Siamo stati informati di questo presunto caso – ha detto la dirigente dell’ufficio scolastico regionale Antonella Iunti – e stiamo predisponendo tutti gli accertamenti necessari”. Il maestro si sarebbe giustificato sostenendo di avere messo in atto un esperimento sociale. La vicenda sarebbe stata segnalata anche con un post su Facebook, poi rimosso, di uno dei genitori degli alunni.

Su quanto successo il ministero dell’Istruzione ha chiesto una relazione attraverso l’Ufficio scolastico regionale dell’Umbria, mentre il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, di LeU, ha presentato un’interrogazione parlamentare. La presidente umbra Catiuscia Marini, in attesa di conferme sulla veridicità del fatto, parla comunque di “episodio gravissimo estraneo alla cultura di questa regione”.