E’ accusato di avere ucciso un piccolo cane meticcio sparandogli un piombino con una carabina ad aria compressa munita di ottica di precisione un 62enne della zona di Santa Maria degli Angeli identificato dai carabinieri della compagnia di Assisi cvhe gli hanno contestato il reato di uccisione di animali.

Il cane è stato colpito mentre stava passeggiando in strada. E’ stato subito soccorso da alcuni passanti ma è morto poco dopo.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, l’uomo ha “volontariamente” sparato dal cancello della propria abitazione.

Allertati della situazione i militari hanno individuato in breve il presunto autore del gesto e nel corso della perquisizione in casa è stata trovata la carabina ad aria compressa risultata di libera vendita e detenzione.

Il personale dell’Arma ha tra l’altro rilevato che il luogo dove è stato colpito il cane è frequentato da persone che portano a spasso i propri figli.