E’ stato completato l’intervento di chemioprofilassi per chi è venuto a contatto con la donna di 56 anni risultata affetta da meningite meningococcica. La Usl Umbria 1 ha spiegato che l’intervento è stato finalizzato a ridurre “in maniera significativa” il rischio di casi secondari e la situazione è ora sotto controllo.

Sono stati sottoposti a profilassi 262 persone, tra cui 216 bambini che frequentano una scuola dell’infanzia e due primarie di Umbertide, 24 tra personale interno ed esterno degli istituti interessati e 22 soggetti venuti in contatto occasionale con la signora al pronto soccorso di Umbertide, nonché tutti gli operatori sanitari che hanno avuto a che fare con lei.