Il 55enne che nel primo pomeriggio del 1 febbraio è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Terni, a seguito di un infortunio sul lavoro in una ditta di Avigliano Umbro, è stato  sottoposto ad un lungo e delicatissimo intervento di microchirurgia della mano eseguito dal dottor Antonio Azzarà e dalla sua equipe. L’intervento è durato più di cinque ore, durante le quali i chirurghi hanno reimpiantato la mano sinistra attraverso la rivascolarizzazione con sutura delle arterie e delle vene, riduzione di frattura di radio e ulna, osteosintesi delle ossa e sutura di nervi e tendini.

Attualmente il paziente  è ricoverato in Rianimazione in condizioni critiche anche a causa della notevole perdita di sangue subita. Continuerà ad essere strettamente monitorato sia per le condizioni generali sia per eventuali complicazioni di tipo vascolare dell’arto impiantato.