Avrebbe potuto quadruplicare le dosi da spacciare, una volta confezionate, un 32enne romeno arrestato dalla squadra antidroga della mobile di Terni dopo essere stato trovato in possesso di 50 grammi di cocaina.

Sequestrati anche due etti di sostanza da taglio, in particolare mannite, e tutto il materiale per il confezionamento delle dosi.

L’arresto – spiega la polizia – è stato possibile grazie alla segnalazione di alcuni cittadini, che avevano notato un via vai continuo in un palazzo della prima periferia della città, dove da diversi mesi il giovane aveva preso in affitto un appartamento.

Dopo un pomeriggio di servizi di osservazione, all’ennesima uscita di casa, il romeno – incensurato e disoccupato – è stato fermato dagli agenti e alla richiesta di documenti si è mostrato da subito molto nervoso. E’ quindi scaturita la perquisizione domiciliare che – sempre in base a quanto riferito dalla questura – ha permesso di recuperare e sequestrare anche del materiale utile alle indagini.